APC
Sgominata baby gang, usava Facebook per tenere i contatti

Sgominata baby gang, usava Facebook per tenere i contatti

Arrestati 26 giovani sudamericani colpevoli di oltre 20 rapine e pestaggi, usavano Facebook per comunicare con altre gang e pubblicavano i video su Youtube.

Pubblicato: 29/04/2011 11:05

di: Redazione IT Tech & Social

   

Avevano il loro campo base al parco Trotter di Milano dove delineavano i confini del loro territorio con il marchio di fabbrica che li ha contraddistinti nella loro attività  criminale. Ma a dimostrazione dell'evoluzione dei tempi utilizzavano anche Facebook, Hi5 e Youtube per tenersi in contatto tra loro e tra le altre bande della regione e bullarsi delle loro imprese caricando video di iniziazioni e pestaggi.
Si parla dei 26 giovani tra i 15 e i 24 anni arrestati dalla Polizia nel capoluogo lombardo.
Tra loro anche 20 minorenni e i capi della banda Brandon (18 anni) e Batezito (21 anni), quest'ultimo appena uscito dal carcere a seguito dell'indagine su un omicidio verificatosi lo scorso dicembre a Cinisello Balsamo. Gli agenti della Polizia si sono trovati di fronte all'evoluzione delle "pandillas" sudamericane, dove band differenti come il Los Brothers e i Latin Dangerz agivano in concomitanza compiendo violenti pestaggi e rapine sia ai danni di italiani che di altri connazionali che avevano la sola colpa di non voler diventare membro della banda. «Ma stimiamo - spiega Francesca Fusto, la dirigente del commissariato di Mecenate che ha condotto l'operazione - che almeno altrettante persone possano essere coinvolte nelle bande».




Gli inquirenti erano sulle loro tracce già  da quasi un anno (maggio 2010) da quando cioè un giovane di 25 anni è stato violentemente pestato e rapinato sulla pensilina delle metro di Porto di Mare, periferia Sud di Milano.
Le immagini della rapina sono state riprese dalle telecamere di sicurezza e si vede chiaramente che ad un cenno del capo la banda entra in azione massacrando il povero malcapitato. Sono più di 20 le rapine attribuite alla baby gang tra cui una violentissima ai danni di un pensionato di 65 anni, picchiato con così tanta ferocia che secondo i medici non riuscirà  più a camminare come prima.

Ultime News
Staycation: le app essenziali per una vacanza a casa

Staycation: le app essenziali per una vacanza a casa

Tra le app consigliate Netflix, TheFork, Treatwell e Vaniday.

Cresce il crowdfunding in Italia, Ulule in testa con il 74% di progetti finanziati

Cresce il crowdfunding in Italia, Ulule in testa con il 74% di progetti finanziati

Tra tutte le piattaforme, Ulule si conferma anche in Italia quella con la più alta percentuale al...

Videogiochi e console in Italia: PS4 ancora oggetto del desiderio, i titoli sportivi i più amati

Videogiochi e console in Italia: PS4 ancora oggetto del desiderio, i titoli sportivi i più amati

La PlayStation in varie forme e versioni domina la classifica delle console più amate in Italia...

TIM: la Repubblica di San Marino primo Stato 5G d'Europa

TIM: la Repubblica di San Marino primo Stato 5G d'Europa

Entro quest'anno saranno avviati gli interventi di potenziamento dell'infrastruttura e saranno...

Skype, problemi di connessione in Europa

Skype, problemi di connessione in Europa

Oggi, 3 agosto 2017, Skype ha avuto problemi di connessione, dall’Italia fino all’Europa...

5G, ecco i progetti vincitori

5G, ecco i progetti vincitori

Il MISE ha approvato la graduatoria per le sperimentazioni 5G. Vodafone, Wind Tre e Open Fiber,...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media