APC
Elezioni: l'Italia è ingovernabile

Elezioni: l'Italia è ingovernabile

Scacco matto all'Italia: maggioranza alla Camera al Centrosinistra, Senato senza maggioranza assoluta. Boom di Grillo: primo partito alla Camera.

Pubblicato: 26/02/2013 08:20

di: DAG

   

E' un'Italia in pieno stato confusionale quella che si sveglia oggi dopo la sbornia elettorale di ieri. Berlusconi, che ancora una volta veniva dato per morto, come in un film horror è risorto dalla tomba e ha retto al Senato e ha tenuto col fiato sospeso fino alla fine la Sinistra alla Camera, persa solo sul filo di lana.
Bersani, che già stava preparando il sapone per smacchiare il giaguaro, si è dovuto rinchiudere in casa e anzicchè fumare il suo amato sigaro si è messo a fare le bolle di sapone con la pipa per smaltire tutto il sapone accumulato.
Il "Signor tasse" Monti ha subito una scoppola terribile tanto che uno dei suoi sostenitori Fini, tra l'altro presidente uscente della Camera, non è riuscito ad entrare a Montecitorio e l'altro suo sostenitore Casini ci è entrato per il rotto della cuffia, ma ormai il suo partito è a pezzi e difficilmente riuscirà a raccoglierne i cocci (alla Camera ha raccolto un misero 1,78%).
Restano fuori dal Parlamento anche altri protagonisti della vita politica del paese come Di Pietro, Emma Bonino, Storace, Gianpiero Samorì, Gianfranco Miccichè, Raffaele Lombardo e Antonio Ingroia che con il suo partito Rivoluzione Civile alla Camera si ferna al 2,24%.
E poi Grillo con il suo continuo frinire in giro per la rete alla fine ha fatto il colpaccio e può gloriarsi del titolo di vero vincitore della competizione elettorale.  
Ma purtroppo alla fine chi ha veramente perso è l'Italia che ora non ha la possibilità di contare su un Governo affidabile e già da stamattina dovrà cercare di resistere agli attacchi finanziari provenienti da tutto il mondo: in poche ore lo spread è schizzato di oltre 340 punti, dopo che ieri era sceso fino a 260.
Il Movimento di Beppe Grillo è il primo partito a Montecitorio con il 25,54%. Il centrosinistra invece ha vinto al fotofinish sul Centrodestra con il 29,55% contro il 29,18% e ottiene quindi il premio di maggioranza che gli consente di governare la Camera senza problemi. Sotto le attese il risultato di Mario Monti che supera di poco le soglie di sbarramento di Camera e Senato.
Al Senato Pd-Sel 31,6%, Pdl-Lega 30,7%, M5S 23,8%, Monti 9,1%. Numeri che vogliono dire ingovernabilità visto che nessuna coalizione o partito riesce a raggiungere la maggioranza assoluta di 158 seggi: 113 seggi andranno al Centrosinistra, 116 al Centrodestra, 54 ai grillini e 18 ai montiani. 
A questo punto, partendo dal presupposto come più volte dichiarato da Grillo che il Movimento 5 Stelle non faccia accordi con nessuno, sono tre gli scenari disponibili:

  • Che si vada subito a nuove elezioni: ma questo è difficile soprattutto perchè Centrodestra e Centrosinistra a questo punto hanno paura che con nuove elezioni prendano ancor meno voti e che il Movimento 5 Stelle possa addirittura arrivare a governare da solo.
  • La seconda ipotesi è che Bersani tenti di governare con un Governo di minoranza, chiedendo al Senato appoggio sui singoli provvedimenti ogni volta ai grillini, ma ovviamente con una linea del genere non è che si possa andare troppo lontani...
  • Infine è possibile un mega-inciucio tra Bersani e Berlusconi (con magari l'appoggio anche di Monti) per creare un "Governo di salvezza nazionale" con la scusa di difenderci dalla tempesta finanziaria che si abbatterà di sicuro su di noi. E forse questa è al momento l'ipotesi più probabile.

Comunque, mentre aspettiamo e vediamo cosa succede, a noi italiani non ci resta che una cosa da fare: prendendo spunto dalla coppia Troisi-Benigni possiamo solo dire che "Non ci resta che piangere"...

Ultime News
Apple al lavoro su un chip per l'intelligenza artificiale

Apple al lavoro su un chip per l'intelligenza artificiale

Apple starebbe lavorando a chip dedicati alla gestione di funzioni legate all'intelligenza...

WhatsApp, scoperta un'app fake nel PlayStore

WhatsApp, scoperta un'app fake nel PlayStore

E'comparsa su PlayStore una falsa versione di WhatsApp, che avrebbe ingannato almeno 100mila utenti.

Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Si guarda la vetrina, ma poi si compra online. Un acquirente su due sceglie con lo smartphone.

Nuova campagna malware su Google Play

Nuova campagna malware su Google Play

Il malware, soprannominato Judy, è un adware auto-click che è stato trovato su 41 app sviluppate...

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

Ora la protezione copre anche servizi come corsi di formazione, foto digitali, biglietti...

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

Utenti di WhatsApp fate attenzione all'ultima truffa che circola sulla celebre app di...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media