APC
Garante Privacy, stop al dominio dei colossi del web

Garante Privacy, stop al dominio dei colossi del web

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha presentato la Relazione sul sedicesimo anno di attività e sullo stato di attuazione della normativa sulla privacy, soprattutto per quanto riguarda il web.

Pubblicato: 11/06/2013 15:35

di: redazione social media

   

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, composta da Antonello Soro, Augusta Iannini, Giovanna Bianchi Clerici, Licia Califano, ha presentato la Relazione sul sedicesimo anno di attività e sullo stato di attuazione della normativa sulla privacy.
Tale relazione traccia il bilancio del lavoro svolto dall'Autorità e indica le prospettive di azione verso le quali occorre muoversi nell'obiettivo di costruire una autentica ed effettiva protezione dei dati personali, in particolare riguardo all'uso delle nuove forme di comunicazione e dei nuovi sistemi tecnologici.
 
Particolare importanza ha rappresentato il lavoro svolto dall'Autorità riguardo al  mondo della Rete.
Il Garante ha adottato Linee guida per il corretto trattamento dei dati per blog, forum, social network e siti web che si occupano di salute, ha aperto un procedimento nei confronti di Google per la gestione opaca relativa alle nuove regole privacy adottate, ha avviato e concluso una consultazione per regolare l'uso dei cookie da parte dei siti visitati dagli utenti, è intervenuto per garantire maggiore trasparenza agli utenti dei servizi di messaggistica, anche vocale.
E' stato inoltre ulteriormente rafforzato il diritto delle persone interessate a vedere aggiornati gli archivi giornalistici online.

Per garantire un corretto rapporto tra trasparenza della Pa e riservatezza delle persone sono stati presi provvedimenti di divieto nei confronti di decine di Comuni che avevano pubblicato sul web dati sanitari dei cittadini.
L'Autorità ha inoltre fissato le regole sull'obbligo per le società di Tlc e gli Internet provider di comunicare agli utenti e al Garante le violazione subite dai data base in caso di attacchi informatici, eventi avversi o calamità.
Significativi anche gli interventi svolti per regolare particolari aspetti relativi alla privacy sul posto di lavoro, come l'uso delle impronte digitali dei dipendenti.
Da ricordare, infine, il rinnovo delle autorizzazioni generali sull'uso dei dati sensibili e giudiziari da parte di diverse categorie, dell'autorizzazione generale sull'uso dei genetici e di quella sulla ricerca medico scientifica.

Le cifre Nel 2012 sono stati adottati oltre 460 provvedimenti collegiali.
Non meno rilevante l'attività del Garante a livello internazionale, a partire da quella svolta nel Gruppo delle Autorità per la privacy europee (Gruppo Articolo 29).
I Garanti europei si sono occupati, in particolare, del nuovo Regolamento in materia di protezione dati che sostituirà la Direttiva del 1995 e della Direttiva che dovrà disciplinare il trattamento di dati per finalità di giustizia e di polizia.
Il Gruppo Art. 29 si è occupato inoltre dei nuovi servizi di cloud computing; delle garanzie per l'uso delle app su smartphone e tablet, degli sviluppi nelle tecnologie biometriche, con particolare riferimento al "riconoscimento facciale", delle direttive del  "Pacchetto Telecom" che introducono nuove regole relative anche all'uso dei cookie ed al tracciamento degli utenti,  delle tecniche di profilazione legate alla "pubblicità comportamentale" (behavioural advertising), dei trattamenti di dati in rapporto alla lotta al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo, di tecnologie Rfid, di strumenti contrattuali per disciplinare i flussi di dati all'interno delle multinazionali.


Ultime News
Nuova campagna malware su Google Play

Nuova campagna malware su Google Play

Il malware, soprannominato Judy, è un adware auto-click che è stato trovato su 41 app sviluppate...

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

Ora la protezione copre anche servizi come corsi di formazione, foto digitali, biglietti...

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

Utenti di WhatsApp fate attenzione all'ultima truffa che circola sulla celebre app di...

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I device sono rimasti perfettamente funzionanti dopo aver effettuato un volo di 34.000 metri,...

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

App, chat erotiche, messaggini inviati di nascosto, battute ambigue e serie di fotografie...

Rugby 18 in arrivo per PS4, xBox One e PC

Rugby 18 in arrivo per PS4, xBox One e PC

Il gioco sarà disponibile a ottobre. Più di 2.000 giocatori di rugby della stagione 2017-2018...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media