i Android colabrodo: 8.400 nuovi malware al giorno nel primo trimestre 2017 | BitCity.it
APC
 Android colabrodo: 8.400 nuovi malware al giorno nel primo trimestre 2017

Android colabrodo: 8.400 nuovi malware al giorno nel primo trimestre 2017

Il livello di rischio rimane allarmante, ma non è dovuto solo all'alacre attività dei cybercriminali.

Pubblicato: 27/04/2017 15:00

di: Redazione BitCity

   

Con una quota di mercato del 72 per cento a livello mondiale, il sistema operativo Android domina chiaramente il mercato della telefonia mobile. In Italia, circa il 69 per cento dei possessori di smartphone utilizza un dispositivo Android (Fonte: Statcounter, marzo 2017). Nel primo trimestre 2017, gli esperti dei G DATA Security Labs hanno individuato oltre 750.000 nuovi malware per Android, in media 8.400 nuove app dannose al giorno, una ogni dieci secondi.
La vulnerabilità del sistema operativo Android, come di altri sistemi operativi, non é una novità. Molte aziende, tra cui Microsoft, Adobe o la stessa Google rilasciano con regolarità aggiornamenti di sicurezza. I proprietari di dispositivi Nexus o Pixel ricevono queste patch direttamente da Google. Purtroppo però la quota dei possessori dei "Googlefonini" è molto ridotta (nel mese di marzo 2017 in Italia oltre il 40% dei naviganti con smartphone Android impiegava dispositivi Samsung – fonte Statcounter), e attualmente, su scala globale, solo il 4.9 per cento degli utenti Android beneficia della versione 7 del sistema operativo sul proprio dispositivo, nonostante Nougat sia disponibile dal 7 agosto 2016 (status al 04.2017 Fonte: Google).
Tale enorme dilatazione dei tempi di consegna degli aggiornamenti dipende in massima parte dal fatto che quando Google rilascia una patch o una nuova versione del proprio sistema operativo, i produttori e gli operatori devono adattarla ai propri dispositivi. Il tutto richiede un'eternità e in alcuni casi tale processo non ha proprio luogo, forse perché la strategia di mercato per cui, su base annuale, sono immessi sul mercato nuovi top di gamma lascia poco spazio alla cura dei modelli precedenti (comunque ancora commercializzati poiché recenti) e della pletora di dispositivi di gamma medio-bassa. Per gli utenti ciò comporta l'esposizione a inutili rischi. Considerando l'impatto dei dispositivi mobili sulla quotidianità personale e aziendale, beneficiare di frequenti aggiornamenti di sicurezza che chiudono falle del sistema operativo è essenziale.

 


Ultime News
Grave rischio sicurezza per gli utenti di Ccleanup

Grave rischio sicurezza per gli utenti di Ccleanup

Chiunque abbia scaricato la versione 5.33 di Ccleanup o abbia effettuato un aggiornamento tra il...

ExpensiveWall: un malware

ExpensiveWall: un malware "packed" che insidia Google Play

L’intera famiglia di questo malware è già stata scaricata tra le 5,9 milioni e le 21,1 milioni di...

A luglio online 32 milioni di italiani, 3 su 5

A luglio online 32 milioni di italiani, 3 su 5

Nel mese di luglio 2017 la total digital audience è rappresentata da circa 32 milioni di utenti...

Con PassBot a Firenze il ristorante lo si prenota con lo smartphone

Con PassBot a Firenze il ristorante lo si prenota con lo smartphone

Presentato ufficialmente a Firenze PassBot, primo sistema al mondo che utilizza il Chatbot di...

Samsung Galaxy Note8 disponibile in Italia

Samsung Galaxy Note8 disponibile in Italia

Galaxy Note8 è disponibile al prezzo di 999 Euro, nelle colorazioni Midnight Black e Maple Gold.

PES 2018 è finalmente disponibile

PES 2018 è finalmente disponibile

Pro Evolution Soccer 2018 è finalmente disponibile per PS4, Xbox One e PC. Tante le novità, tra...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media