APC
Cina, censurato WhatsApp

Cina, censurato WhatsApp

Per alcune ore, WhatsApp è stato censurato in Cina. Il motivo risiederebbe nel potenziamento di una serie di filtri del “Great Firewall” che di recente è stato migliorato.

Pubblicato: 19/07/2017 19:35

di: redazione smartphone e app

   

La Cina ha detto stop a WhatsApp per alcune ore.
In questo lasso di tempo, tutti i cittadini cinesi che avevano provato a inviare messaggi, foto e video attraverso l’applicazione di messaggistica non riuscivano più a farlo.
Il motivo risiederebbe nel potenziamento di una serie di filtri del “Great Firewall” che di recente è stato migliorato.
Dopo alcune ore, l’applicazione è tornata a funzionare regolarmente, ma durante l'interruzione del servizio è emersa la possibilità che il paese stesse testando nuovi e più potenti filtri che possano ulteriormente controllare l’informazione all’interno della Cina. 
Recentemente erano circolate delle notizie, poi smentite dallo stesso governo cinese, secondo le quali il paese asiatico stesse per porre sul piatto delle limitazioni sull’uso delle VPN, e quanto accaduto a WhatsApp nelle ultime ore non fa che alimentare i dubbi a riguardo.
Ricordiamo che la Cina ha bandito da tempo Facebook e Instagram. Finora WhatsApp era rimasto immune da questo tentativo di censura dell’informazione, ma alla luce di quanto è accaduto, è lecito pensare che l’applicazione di messaggistica non sia al sicuro da future censure.

Ultime News
Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

A novembre l’Italia peggiora e scala dieci posizioni nella classifica mondiale dei paesi più...

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

I cybercriminali hanno creato nuovi modelli di business illegale particolarmente lucrativi e...

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Negli Stati Uniti, l’app Apple TV offre ora eventi sportivi in diretta.

Apple mette le mani su Shazam sborsando

Apple mette le mani su Shazam sborsando "appena" 400 milioni di dollari

Shazam è un'applicazione in grado di identificare canzoni, programmi TV e film in pochi secondi.

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Sindaco Sala: "Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le...

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

Le integrazioni con l'app di Apple TV, Remote e universal research di Siri renderanno davvero...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media