APC
Italia: i ransomware non si fermano

Italia: i ransomware non si fermano

Il nostro Paese è il settimo al mondo e il secondo in Europa più colpito da questo fenomeno. Rimane alto anche il numero di app maligne scaricate.

Pubblicato: 28/09/2017 15:10

di: Redazione BitCity.it

   

I ransomware continuano ad abbattersi sull'Italia, che risulta il settimo Paese nel mondo e il secondo in Europa più colpito da questo fenomeno. Questo il dato che emerge dal periodo di monitoraggio gennaio 2016 - giugno 2017 e reso pubblico da "The cost of compromise", il report sulle minacce informatiche che hanno caratterizzato la prima metà del 2017 a cura dei laboratori Trend Micro, leader globale nelle soluzioni di sicurezza informatica. 
A livello globale, il report mostra che nel primo semestre 2017 le aziende hanno dovuto lottare principalmente contro i ransomware - Trend Micro ne ha bloccati 82 milioni - e le truffe Business Email Compromise (BEC), con oltre 3.000 tentativi sventati.
Ad aprile e giugno, gli attacchi dei ransomware WannaCry e Petya hanno colpito migliaia di aziende nei settori più disparati causando perdite per 4 miliardi di dollari. Le truffe Business Email Compromise, invece, hanno fatto raggiungere i 5,3 miliardi di dollari di perdite, secondo l'FBI (dato totale a partire dal 2013). In generale, nella prima metà del 2017, la Trend Micro Smart Protection Network ha bloccato 38 miliardi di minacce.
La maggior parte via e-mail, a testimonianza di come questo sia ancora il mezzo preferito per diffondere comunicazioni spam che veicolano i ransomware o le truffe BEC. I file più utilizzati per diffondere i malware sono stati: .PDF, . XLS, JS, .WSF e .DOCX
Nel periodo totale di monitoraggio gennaio 2016 – giugno 2017, invece, il numero totale di ransomware intercettati è arrivato a 1,2 miliardi

Italia: i numeri della prima metà del 2017 
  • Ransomware – Nel periodo di rilevazione gennaio 2016 – giugno 2017, l'Italia è stata raggiunta dal 2,53% di ransomware di tutto il mondo, percentuale che le fa guadagnare la settima posizione a livello mondiale tra le nazioni più colpite. Queste le prime sei: USA (15%), Brasile (12,01%), India (9%), Vietnam (5,11%), Turchia (4,60%), Messico (4,19%).
A livello EMEA invece, l'Italia è la seconda nazione più colpita con un 10,03%. In prima posizione troviamo la Turchia (18,23%), a seguire Germania (9,51%), Spagna (6,84%) e Francia (6,62%). 
  • App maligne – Il numero di app maligne scaricate nella prima metà del 2017 è di 2.033.399 e quasi raggiunge il totale di tutto il 2016, quando ne erano state scaricate 2.646.804. Il fenomeno delle app maligne si conferma un trend costante nel nostro Paese, il quarto più colpito in Europa dopo Russia, Francia e Lussemburgo
  • Malware – Il numero totale di malware intercettati in Italia nella prima metà del 2017 è di 19.014.693. In tutto il 2016 erano stati 22.104.954
  • Spam – Le comunicazioni spam inviate dall'Italia nella prima metà del 2017 sono state 7.831.222
  • Visite a siti maligni - Le visite a siti maligni sono state 6.983.362
  • Online Banking – Nella prima metà del 2017 sono stati 1.525 i malware di online banking che hanno colpito l'Italia. Questo fenomeno registra una flessione rispetto al 2016 e al 2015
  • Exploit Kit – Gli attacchi con exploit kit rilevati in Italia nella prima metà del 2017 sono stati 22.327. In generale questo fenomeno è in calo in tutto il mondo
  Il report completo è disponibile a questo link.

Ultime News
Comprare online: a metà settimana e a inizio weekend in Italia si risparmia di più

Comprare online: a metà settimana e a inizio weekend in Italia si risparmia di più

Il nostro paese mostra di essere maggiormente influenzato dall’oscillazione dei prezzi...

iPerGO presenta le cuffie sportive JVC AE “truly wireless”

iPerGO presenta le cuffie sportive JVC AE “truly wireless”

Le nuove cuffie della linea JVC AE sono disponibili in due tonalità trendy, ovvero total black...

Scansioni 3D sulla bacheca di Facebook direttamente dall'app Creazione 3D

Scansioni 3D sulla bacheca di Facebook direttamente dall'app Creazione 3D

Creazione 3D: al via la condivisione diretta su Facebook degli scan 3D realizzati con l'app di...

Informazione, Agcom: la Tv ancora al primo posto ma cresce Internet

Informazione, Agcom: la Tv ancora al primo posto ma cresce Internet

L’Agcom ha presentato il rapporto sul consumo di informazione in Italia. Per più di un quarto...

Fatturazione mensile, Agcm: istruttoria per possibile cartello tra operatori

Fatturazione mensile, Agcm: istruttoria per possibile cartello tra operatori

Sotto la lente d'ingrandimento dell'Agcom finiscono TIM, Vodafone, Fastweb, Wind Tre e...

Agcom: ritorno alla fatturazione mensile, nuove diffide agli operatori

Agcom: ritorno alla fatturazione mensile, nuove diffide agli operatori

Inoltre adottati provvedimenti di diffida nei confronti di Tim, Wind Tre, Vodafone, Fastweb e Sky...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media